Quando il fitness diventa una patologia

Quando il fitness diventa una patologia big
Vigoressia, ortoressia e sindrome di Highlander: le sindromi maniacali della palestra

Vanno in palestra anche tutti i giorni, sono maniacali nel controllare il proprio aspetto fisico e la propria alimentazione.

L’Istituto di Medicina dello Sport FMSI di Torino dipinge così i maniaci del fitness ossessionati dal proprio aspetto esteriore e fa sapere che rappresentano il 20-30 per cento dei frequentatori abituali delle palestre.

Si tratta di una vera e propria malattia, anzi tre. Questi “schiavi della forma fisica” soffrirebbero di vigoressia, che indica lo svolgimento di fitness in modo ossessivo per scolpire i propri muscoli, ortoressia, la mania di migliorare la salute con un’attenzione maniacale alla dieta, e della sindrome di Highlander che colpisce gli ultra quarantenni convinti di poter tornare giovani facendo attività fisica come ragazzini.

Sono tutte patologie che cominciano con una sana passione per l’esercizio fisico che via via assumono una connotazione maniacale – definita dismorfismo muscolare o anoressia inversa – che alla fine danno luogo a un’esasperata attenzione nei confronti del il cibo.

 

Share

LEGGI ANCHE

Stralcio locandina workshop

Com’è cambiato il mondo del fitness?” è il titolo del workshop gratuito

Fitness per dipendenti, la nuova frontiera del welfare aziendale

Asili nido per i figli dei dipendenti, lavasecco, cibo take away. E ora, il fitness.

Stretta di mano

Voluto fortemente dalla Federazione

Defibrillatore

Il Senato ha approvato il dis

Studio Outfit West Wood Club

In occasione della riapertura, che in

Schermata iFIT MIND

iFIT, la piattaforma dedicata al fitness che offre sedute d'allenamento on demand e in streaming, ha recentemente lanciato iFIT Mind, il nuovo programma interattivo di allena