Correre in piscina: il fitness scende in acqua

pool running
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Febbraio 4, 2019
Il pool running, già diffuso nei paesi anglosassoni, si svolge in piscina, sia appoggiando i piedi sul fondo con l’acqua all'altezza del petto, sia in acqua alta indossando un giubbotto o una cintura galleggiante.

La corsa scopre una nuova, inedita, versione acquatica: il pool running, particolarmente amato e diffuso nei paesi anglosassoni. È possibile praticarlo in piscina, sia appoggiando i piedi sul fondo con l’acqua all'altezza del petto, sia in acqua alta indossando un giubbotto o una cintura galleggiante.
Questa nuova emergente disciplina si distingue innanzitutto per intensità e completezza: coinvolge tutto il corpo che, per avanzare, deve contrastare la resistenza dell’acqua e mantenere la posizione retta. Il risultato è un dispendio calorico del 75% superiore rispetto al running terrestre. Inoltre, l'acqua neutralizza gli impatti a carico di articolazioni e colonna vertebrale, rendendo questa attività non solo intensa dal punto di vista cardio-resperatorio, ma anche sicura. Il pool running può essere svolto a diversi livelli, risultando adatta tanto agli atleti di alto livello quanto ai neofiti del fitness e alle tante persone fuori forma.

Share

LEGGI ANCHE

Gold's Gym Milano

Un club progettato prestando grande attenzione alla

Piscina

È stato pubblicato il

Allenamento con Altis

Si chiama Altis il dispositivo p

Gruppo Istruttori David Lloyd

La catena di club britannica

Gunnar Peterson e David Beckham

Si chiama DB45 la nuova attività cardio lanciata dal network F45 Training e ispirata agli allenamenti della

 Key-note-speaker IHRSA 2022

L’edizione 2022 dell’IHRSA Annual International Convention & Trade Show si terrà a Miami Beach (nella foto in basso) il 22, 23 e 24 giugno prossimi, a tre anni di distanza dall’ultima volta in presenza.