Educazione fisica e disabilità

Educazione fisica e disabilità big

di davide venturi

La Confederazione delle Associazioni Provinciali dei Diplomati Isef & Laureati in Scienze Motorie – sinteticamente CAPDI –  ha recentemente aperto la terza fase di approfondimento sulle competenze motorie, con specifico interesse al tema della valutazione. Lo ha fatto a Rimini il 18 e 19 aprile scorsi aprendo i lavori di  riflessione e ricerca sulla valutazione delle competenze e sul curricolo di educazione fisica adattato nella disabilità.

Una trentina di  docenti esperti della disciplina si sono confrontati su questa complessa tematica, formando due gruppi di lavoro. Nel corso delle due giornate sono stati riscritti gli obiettivi specifici di apprendimento e individuati gli ambiti di competenza della disciplina e definiti e formulati gli standard di apprendimento delle competenze motorie e i livelli di padronanza. È  stata inoltre avviata la riflessione e la ricerca sulla valutazione delle competenze per realizzare uno strumento che preveda anche una scheda di certificazione delle competenze stesse (uno per ogni ordine di scuola).

I due  gruppi di lavoro – uno per la scuola secondaria di primo grado e uno per quella secondaria di secondo grado – hanno lavorato alla prima stesura di una progettazione attraverso uno schema condiviso. Entrando più nello specifico, sono state individuate 6 competenze da valutare:

  1. padronanza del proprio corpo e percezioni sensoriali;
  2. coordinazione;
  3. espressività;
  4. gioco, gioco-sport e sport;
  5. salute , sicurezza e stili di vita;
  6. ambiente naturale e acquaticità.

Le riflessioni proposte dai due gruppi di lavoro diverranno la “Bozza” di discussione da parte di tutti gli insegnanti di educazione fisica d’Italia, mentre il terzo gruppo che porta avanti i lavori a Milano, ha come obiettivo l’individuazione delle tipologie di disabilità e la configurazione di un curricolo rivolto all’insegnante di educazione fisica  per la scuola secondaria di primo grado.

 Nel sito www.capdi.it verranno pubblicati i materiali di lavoro per consentire ai docenti di educazione fisica d’Italia di fare le proprie osservazioni.

Share

LEGGI ANCHE

Ragazzo in palestra

Dopo la lunga chiusura imposta dall’emergenza Coronavirus, diversi sondaggi mostrano che un gran numero di iscritti ai club statunitensi e di altri paesi ha ripreso a frequentare il proprio club e molti altri si ripropongono di farlo non appena possibile, mentre altri studi, cond

Stralcio copertina e-book

Tra i nuovi e-book pubblicati da Editrice Il Campo figura Facebook Fitness Strategy di Carmine Preziosi, una guida pratica rivolta agli operatori di fitness club e centri sportivi per gestire in modo efficace la comunicazione attraverso Facebook.

Corso di fitness

ANIF - Eurowellness continua a monitorare l’andamento delle frequenze nei club successive al lockdown, osservando così l

Rainer Schaller

RSG Group GmbH, il colosso tedesco fondato da Rainer Schaller (nella foto) proprietario del networks

Stralcio locandina web conference

Nell’ambiti degli ANIF Talks, mercoledì  15 luglio,  alle 15.30, si terrà, in diretta, la web conference che vedrà protagonista Roberto Angeletti, titolare Fitway, società di consulenza rivolta al mondo dello sport, del

Cardiofitness in palestra

Un recente studio coordinato dal professor Zhen Yan della Facoltà di Medicina dell’Università della Virginia ha evidenziato che svolgere esercizio fisico con regolarità può ridurre il rischio di soffrire della sindrome da distress respiratorio, u