L’esercizio fisico contro il COVID-19

Cardiofitness in palestra
Autore: 
Redazione
Martedì, Luglio 7, 2020
Un recente studio condotto negli Stati Uniti evidenzia che l’esercizio fisico costante può ridurre il rischio di soffrire della sindrome da distress respiratorio, una delle principali cause di decesso tra i pazienti affetti dal virus COVID-19.

Un recente studio coordinato dal professor Zhen Yan della Facoltà di Medicina dell’Università della Virginia ha evidenziato che svolgere esercizio fisico con regolarità può ridurre il rischio di soffrire della sindrome da distress respiratorio, una delle principali cause di decesso tra i pazienti affetti dal virus COVID-19. Basandosi su questa evidenza scientifica, Yan raccomanda a tutti di allenarsi regolarmente, considerando di fatto l’attività motoria un trattamento benefico per la pandemica malattia.

Dalla sua sperimentazione emerge che l’esercizio fisico potrebbe prevenire l’insufficienza respiratoria, o quantomeno ridurne la gravità. Una scoperta molto importante anche perché i Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione statunitensi stimano che tra il 20 e il 42% dei pazienti ricoverati per COVID-19 svilupperanno la sindrome da distress respiratorio. E studi condotti prima che esplodesse la pandemia hanno consentito di prevedere che circa il 45% dei pazienti che ne sono colpiti moriranno.

«Circa l’80% delle persone positive al COVID-19 – ha detto Yan – mostrano sintomi lievi e non richiedono la ventilazione artificiale per sopravvivere. Perché? I risultati dello studio che abbiamo condotto su un enzima antiossidante endogeno, la cui produzione è stimolata dall’esercizio fisico, forniscono un’interessante risposta a questa domanda». Questo enzima, chiamato EcSOD, è infatti un potente antiossidante che dà la caccia ai nocivi radicali liberi, proteggendo i tessuti, favorendo così la prevenzione della malattia. I nostri muscoli lo producono naturalmente e tramite il sistema circolatorio raggiunge gli organi vitali, ma l’esercizio cardiovascolare ne incrementa significativamente la produzione.  

«Non possiamo vivere per sempre in isolamento – ha aggiunto il professor Yan – e l’esercizio fisico costante assicura molti più benefici di quanto sappiamo. La protezione nei confronti di questa grave patologia respiratoria è solo uno dei tanti esempi».

 

Share

LEGGI ANCHE

Pista Feldspar

L’azienda britannica

Percorso fitness Villa Sandi

Una palestra attrezzata tra i vigneti<

Pillole

Antonio Gerace

Fitness outdoor

Nel biennio 2022-23, gli adulti “fisicamente attivi” in Italia tra i 18 e i 69 anni sono risultati essere il 48% (poco meno di uno su due), i “parzialmente attivi” il 24%, e i “sedentari” il 28%.

Sagoma ragazza che fa yoga

Un recente sondaggio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention svela che negli

Group fitness in un club PureGym

PureGym