L'infernale corsa a ostacoli che conquista tutti

Inferno Run
Autore: 
Redazione
Sabato, Maggio 12, 2018
Inferno Run, la gara che si corre superando ostacoli naturali e artificiali, ha fatto tappa all’Idroscalo di Milano lo scorso 5 e 6 maggio. Più di 1.000 runner si sono cimentati in questa avvincente disciplina che, per la prima volta, ha incluso anche un brevissimo tratto da superare nuotando

Inferno Run, la gara che si corre superando ostacoli naturali e artificiali, ha recentemente fatto tappa all’Idroscalo di Milano, per l'esattezza nel weekend del 5 e 6 maggio scorsi. Più di 1.000 runner si sono cimentati in questa avvincente corsa a ostacoli che, per la prima volta, è stata proposta nella formula che prevede anche un brevissimo tratto in acqua da superare nuotando.

Questa disciplina, la cui popolarità è in contante crescita, è rivolta a tutti e prevede prove di resistenza, velocità, equilibrio, agilità e brachiazione. Tra i sempre più numerosi appassionati figurano anche tanti personaggi noti. Alla gara dell'Idroscalo, tappa del Campionato Italiano OCR, hanno corso anche Marina Graziani, ex velina e volto della tv, la conduttrice Federica Torti e la showgirl Ludovica Frasca, così come gli ex calciatori Paolo Di Canio e Cristian Chivu con tutta la sua famiglia.

Queste competizioni si corrono su una distanza di 9 chilometri, superando 30 ostacoli, ma esiste anche la versione short course (3 chilometri e 20 ostacoli) che andrà in scena domenica 6 maggio all'Idroscalo. Dal 2017, Inferno Run è aperta anche ai minori dai 13 anni in su e la prossima gara del circuito si terrà il 13 e 14 ottobre, in versione "Mud", a Figline Val d’Arno, in provincia di Firenze.

 

Guarda il video che presenta Inferno Run

 

I

 

Per maggiori informazioni: www.infernorun.it

Share

LEGGI ANCHE

Ragazza svolge videogioco

Uno dei rimedi alla diffusa sedentarietà infantile e adolescenziale può venire, paradossalmente, dalla tecnologia, più precisamente dai videogiochi di ultima generazione, che consentono di giocare muovendosi.

Giampaolo Duregon

Abbimao chiesto al Presidente di ANIF-Eurowellness Giampaolo Duregon (nella foto) di esprimere la posizione dell'Associazione di riferimento per gli operatori di fitness-wellness club e centri sportiv

Cervelli

Un'équipe di ricercatori del Centro studi e ricerca in Neuroscienze Cognitive dell’Università di Bologna (Dipartimento di Psicologia - Campus di Cesena) ha messo a punto una nuova tecnica non invasiva che consente di alterare le connessioni tra diverse ar

Gli operatori del fitness e dello sport del Regno Unito hanno fatto quadrato nell'ambito della prima edizione dell'iniziativa Active Uprising, letteralmente "Insurrezione Attiva", organizzata da ukactive

KAB Kataklò Aerial Barre

Giulia Staccioli, finalista olimpica a Los Angeles 1984 e Seoul 1988 nella ginnastica ritmica, ex membro della nota compagnia teatrale di ballerini-acrobati Momix, dal 1995 dirige Kataklò, compagnia rinomata in ambito internazion

Foto di gruppo workshop "Train Clean to Feel Good"

L'utilizzo di sostanze illegali, molto pericolose per la salute, è molto diffuso anche tra i non professionisti del fitness e dello sport che fanno ricorso al doping per essere più forti, più muscolosi, più asciutti.