Plogging, quando il fitness salva il pianeta

Plogging
Autore: 
A cura della Redazione
Giovedì, Febbraio 11, 2021
Lanciato dall'Instagrammer svedese Erik Ahlström, il plogging è il perfetto connubio tra attività fisica e rispetto dell'ambiente. Un modo divertente per tenersi in forma contribuendo alla salvaguardia del pianeta.

L’attività fisica è un ingrediente fondamentale per la salute e il benessere del corpo e della mente. Non è detto, però, che non possa contribuire attivamente anche alla salvaguardia del Pianeta. L’idea è venuta  per primo a Erik Ahlström, un Instagram user svedese che ha lanciato sul web, nel 2016, il Plogging. Neologismo  nato dall’unione di due espressioni, plocka upp, termine svedese che significa raccogliere, e jogging, cioè correre, questa disciplina sportiva assolutamente ‘green’ consiste nel raccogliere i rifiuti mentre si corre, con tanto di sacchetto dell’immondizia pieno a mo’ di trofeo al termine del percorso.

Plogging

Un’idea vincente ben presto divenuta popolare, tanto che la sua iniziativa è approdata alla United Nations Environment Programme e i canali social di Erik oggi sono seguitissimi e ricchi di testimonianze su come la pratica del plogging è già subentrata un po’ in tutto il mondo. Un vero e proprio movimento, con un’anima ambientalista e sociale e un occhio di riguardo all’attività fisica, importante per la salute del singolo quanto per il benessere della collettività: secondo i calcoli fatti dall’app Lifesum, con mezz’ora di plogging si possono bruciare ben 288 calorie, contro le 235 bruciate solo correndo.

Come fare plogging

Di città in città, anche in Italia le iniziative dedicate al plogging non mancano: da Bologna a Firenze, dal Salento al Bergamasco, sono tantissime le città che hanno dato vita al proprio evento, ripulendo parchi, piazze e strade cittadine. Numerosi, poi, i gruppi sui social – da Facebook a Instagram - nati per riunire e tenere informati gli appassionati di questa disciplina ambientalista. Uno sport da provare, insomma, che fa bene a noi e fa bene all’ambiente. Quale altro incentivo serve, dunque, per abbandonare il divano?

Guarda il video di Erik Ahlström

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Evan Budz

Nel corso dell’edizione 2024 della Canada Wide Science Fair è stato premiato con il massimo dei voti il progetto di Evan Budz (nella foto),

Pista Feldspar

L’azienda britannica

Percorso fitness Villa Sandi

Una palestra attrezzata tra i vigneti<

Pillole

Antonio Gerace

Fitness outdoor

Nel biennio 2022-23, gli adulti “fisicamente attivi” in Italia tra i 18 e i 69 anni sono risultati essere il 48% (poco meno di uno su due), i “parzialmente attivi” il 24%, e i “sedentari” il 28%.

Sagoma ragazza che fa yoga

Un recente sondaggio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention svela che negli