Svezia: esercizio fisico obbligatorio sul lavoro

Fitness
Autore: 
Redazione
Venerdì, Marzo 2, 2018
I lavoratori di alcune aziende svedesi sono obbligati ad allenarsi durante le ore di lavoro per essere più produttivi e sviluppare lo spirito di squadra.

I lavoratori di alcune aziende svedesi sono obbligati a svolgere esercizio fisico durante le ore di lavoro per essere più produttivi. Ogni venerdì, i dipendenti del quartier generale dell'azienda di abbigliamento sportivo Bjorn Borg, che ha sede a Stoccolma, svolgono la seduta d'allenamento settimanale presso un vicino fitness club. E non possono esimersi da questo impegno, reso obbligatorio, da circa due anni, da Henrik Bunge (nella foto sotto), amministratore delegato dell'azienda fondata dalla leggenda del tennis svedese. «Chi non vuole allenarsi abbracciando la cultura aziendale - ha detto il quarantaquattrenne Bunge dal fisico atletico - deve andarsene, ma finora nessuno lo ha fatto».

 

Henrik Bunge

 

Il principale obiettivo di questa politica aziendale, adottata anche da altre aziende svedesi tra le quali figurano Kalmar Vatten (trattamento acqua pubblica) e Rotpartner (consulenza nel settore edilizio), è l'incremento della produttività e della redditività, nonché la diffusione dello spirito di squadra tra i lavoratori.

Uno studio condotto nel 2014 dall'Università di Stoccolma ha evidenziato che l'esercizio fisico svolto nel corso della giornata lavorativa è vantaggioso sia per i dipendenti - che risultano più sani e più concentrati - sia per i datori di lavoro. L'indagine ha rivelato che tale pratica riduce del 22% le assenze dal lavoro per malattia, un dato non trascurabile in un Paese come la Svezia, in cui i lavoratori restano a casa per motivi di salute una porzione di tempo corrispondente al 4% delle ore lavorative previste nell'arco dell'anno, il doppio rispetto alla media europea.

 

Share

LEGGI ANCHE

Coreogasm

No, non è uno scherzo. Il workout che contribuisce a migliorare la vita sessuale esiste davvero e si chiama Coreogasm.

Palestra flessibile

Aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7. In una parola: flessibile. E’ questa la palestra del futuro, o per meglio dire, del presente.

Skateboarding Pilates

Dimenticate Rodney Mullen o Tony Hawk perché in questo caso, l’obiettivo non è imparare a fare un heelflip o un ollie. Qui si rafforzano i muscoli, si tonifica il corpo, si lavora sulla resistenza e si migliora l’equilibrio.

Station Sport Lib'

La leggenda del rugby francese Sébastien Chabal e il connazionale Philippe Starck, icona vivente del design, hanno unito le forze per realizzare una nuova e originale linea di attrezzi ginnici il cui fine è promuovere l'esercizio fisico

Rossella Fiamingo

L’edizione 2018 della Virgin Active Urban Obstacle Race, corsa a ostacoli interamente basata sull’allenamento funzionale ideata da RCS Sport - RCS Active Team con Virgin Active, sarà disputata sabato 2 giugno a Rimini come evento "fuori salone" d

Sandro Guana

Per rispondere all'offerta dei centri fitness low cost, che propongono abbonamenti a prezzi stracciati, 20 storici fitness club di Torino hanno deciso di fare quadrato creando il consorzio "Fitness Torino", il cui fine è mettere in evidenza la lo