Torino: il consorzio dei centri fitness storici per distinguersi dai centri low cost

Sandro Guana
Autore: 
Redazione
Venerdì, Maggio 18, 2018
Venti prestigiosi centri fitness del capoluogo piemontese si sono uniti nel consorzio "Fitness Torino" per mettere in evidenza la loro storia e la qualità dei loro servizi. Il 23 giugno verrà presentata questa innovativa iniziativa con un evento che trasformerà il capoluogo piemontese in una sconfinata palestra a cielo aperto

Per rispondere all'offerta dei centri fitness low cost, che propongono abbonamenti a prezzi stracciati, 20 storici fitness club di Torino hanno deciso di fare quadrato creando il consorzio "Fitness Torino", il cui fine è mettere in evidenza la loro storia nel settore e la qualità dei loro servizi.

Questa innovativa presa di posizione verrà presentata ufficialmente il prossimo 23 giugno con un evento che trasformerà il capoluogo piemontese, da piazza San Carlo a Piazza Castello, in una sconfinata palestra a cielo aperto che consentirà a tutti, nessuno escluso, di partecipare a lezioni gratuite di numerose discipline.

È stato Sandro Guala (nella foto), titolare della storica palestra Gymnica, operativa dal 1984 in via Governolo, e presidente del neonato consorzio, ad avere l'idea di riunire quelli che potrebbero essere definiti gli "artigiani torinesi del fitness".  Il neonato consorzio intende rispondere ai centri low cost puntando sulla qualità: «L'obiettivo del consorzio - ha detto Guala in una recente intervista rilasciata a La Repubblica - è identificare i requisiti dell'istruttore di categoria 'A' e tutti i titolari dei club aderenti hanno manifestato le prorie idee, ad esempio ritenendo indispensabile il diploma di Scienze motorie o un'esperienza pluriennale. Il consorzio intende offrire alla clientela un istruttore realmente valido e un prodotto altamente qualificato».


Il consorzio riunisce i seguenti centri fitness torinesi:

  • BFC - Bodyline Fitness Club
  • European
  • First Evolution
  • Forma & Benessere
  • Gymnica
  • H360
  • I-fit
  • Il Mondo
  • Infitness
  • John Fitness
  • Olympic
  • Palestra Azzurra
  • Palestre Torino
  • Ronchiverdi
  • Royal
  • Santamonica
  • Sport Town
  • Squash Point
  • Stella Polare

 

Share

LEGGI ANCHE

Ragazza svolge videogioco

Uno dei rimedi alla diffusa sedentarietà infantile e adolescenziale può venire, paradossalmente, dalla tecnologia, più precisamente dai videogiochi di ultima generazione, che consentono di giocare muovendosi.

Giampaolo Duregon

Abbimao chiesto al Presidente di ANIF-Eurowellness Giampaolo Duregon (nella foto) di esprimere la posizione dell'Associazione di riferimento per gli operatori di fitness-wellness club e centri sportiv

Cervelli

Un'équipe di ricercatori del Centro studi e ricerca in Neuroscienze Cognitive dell’Università di Bologna (Dipartimento di Psicologia - Campus di Cesena) ha messo a punto una nuova tecnica non invasiva che consente di alterare le connessioni tra diverse ar

Gli operatori del fitness e dello sport del Regno Unito hanno fatto quadrato nell'ambito della prima edizione dell'iniziativa Active Uprising, letteralmente "Insurrezione Attiva", organizzata da ukactive

KAB Kataklò Aerial Barre

Giulia Staccioli, finalista olimpica a Los Angeles 1984 e Seoul 1988 nella ginnastica ritmica, ex membro della nota compagnia teatrale di ballerini-acrobati Momix, dal 1995 dirige Kataklò, compagnia rinomata in ambito internazion

Foto di gruppo workshop "Train Clean to Feel Good"

L'utilizzo di sostanze illegali, molto pericolose per la salute, è molto diffuso anche tra i non professionisti del fitness e dello sport che fanno ricorso al doping per essere più forti, più muscolosi, più asciutti.