Un futuro hi-tech per il fitness?

Un futuro hi-tech per il fitness? big
I colossi della tecnologia incominciano a interessarsi al mercato del fitness realizzando dispositivi indossabili per monitorare e gestire l'attività fisica e lo stile di vita

I grandi marchi che operano nel campo della tecnologia dimostrano il loro crescente interesse nei confronti del mercato dei dispositivi indossabili e presto potrebbero essere presentate interessanti novità. Samsung ha fatto il suo debutto in questo settore creando il marchio Gear, realizzando Gear Fit, dispositivo consistente in un bracciale che oltre a ricevere notifiche istantanee di chiamate, email, messaggi e altro, è dotato di fitness manager integrato, comprendente cardiofrequenzimetro e un vero e proprio personal trainer che fornisce costantemente indicazioni e consigli.

Acer, azienda taiwanese nota per la produzione di personal computer, lancerà presto il suo braccialetto hi-tech dedicato al fitness e alla salute, collegabile a uno smartphone per la condivisione dei dati. Stando alle voci in circolazione, il colosso taiwanese dovrebbe dotare questo bracciale di un display molto piccolo e creare un apposito ecosistema software. Il lancio dovrebbe avvenire tra giugno e settembre. Pare inoltre che sia intenzionata a realizzare un nuovo e più eclatante prodotto professionale per l’esercizio fisico e stando alle indiscrezioni trapelate sarebbe alla ricerca di un partner, nel settore sanitario e/o del fitness.

Share

LEGGI ANCHE

Evan Budz

Nel corso dell’edizione 2024 della Canada Wide Science Fair è stato premiato con il massimo dei voti il progetto di Evan Budz (nella foto),

Pista Feldspar

L’azienda britannica

Percorso fitness Villa Sandi

Una palestra attrezzata tra i vigneti<

Pillole

Antonio Gerace

Fitness outdoor

Nel biennio 2022-23, gli adulti “fisicamente attivi” in Italia tra i 18 e i 69 anni sono risultati essere il 48% (poco meno di uno su due), i “parzialmente attivi” il 24%, e i “sedentari” il 28%.

Sagoma ragazza che fa yoga

Un recente sondaggio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention svela che negli