Tutto quello che non sapevate sulle maratone…

Maratona di New York
Autore: 
Davide Venturi
Mercoledì, Marzo 30, 2016
La piattaforma turistica GetYourGuide ha realizzato un pratico calendario delle 33 migliori maratone al mondo contenente informazioni utili e curiosità per consentire ai tanti appassionati di podismo di scegliere l’evento “giusto”

Sono tanti i podisti nel mondo, Italia compresa, e molti di loro si cimentano anche nel fitness. Tante persone che hanno incominciato a correre per perdere peso e rimettersi in forma, magari su un tapis roulant in palestra, si sono appassionati al punto tale da voler provare il brivido di portare a termine una maratona.

Chi ama correre e sfidare se stesso è ancora tempo a prepararsi per partecipare a una delle maratone che si terranno nel corso del 2016. La piattaforma turistica GetYourGuide ha creato, in formato infografica, un pratico calendario delle 33 migliori maratone per consentire ai tanti appassionati di podismo di scegliere l’evento “giusto”.

Questo utile almanacco di immediata consultazione contiene anche 5 liste che classificano le maratone più importanti, le più veloci, quelle con la più alta partecipazione femminile, le più costose e le più estreme, in modo da fornire un’informazione completa su una disciplina che continua a guadagnare popolarità.

 

Le maratone più popolari

In testa alla classifica delle maratone con il maggior numero di partecipanti c’è quella di New York che lo scorso anno ha registrato 49.500 partecipanti che hanno tagliato il traguardo di Central Park. Alle sue spalle Parigi (con più di 40.000 podisti che hanno che portato a termine la corsa), seguita da Londra e Chicago, rispettivamente con 37.600 e 37.200 partecipanti giunti all’arrivo.

 

Il record di velocità

La maratona di Berlino del 2015 ha registrato il record di velocità dell’anno: 42 chilometri e 195 metri corsi in 2 ore e 4 minuti. Il vincitore della maratona di Londra, Chaps Elysée, ha invece coperto il percorso in 2 ore, 5 minuti e 49 secondi. Le gera di Tokyo e Amsterdam, sempre del 2015, hanno visto i due vincitori registrare ottimi tempi: rispettivamente 2 ore e 6 minuti e 2 ore, 6 minuti e 19 secondi.

 

Uno sport non solo per i maschi

La maratona non è di certo una disciplina esclusivamente maschile: all’edizione 2015 di quella di Missoula, in Montana, negli Stati Uniti, la metà dei partecipanti erano donne. Le podiste non temono nemmeno la calura dell’Outback australiano e di Honolulu, le cui maratone hanno registrato una percentuale di partecipanti di sesso femminile rispettivamente pari al 47,4 e al 47,36% del totale.

 

C’è un prezzo da pagare

Mesi di allenamento, un regime alimentare rigoroso e la rinuncia a gran parte del proprio tempo libero non sono il solo prezzo da pagare per correre una maratona. C’è da mettere in conto anche il costo dell’iscrizione, in alcuni casi decisamente elevato. Iscriversi alla maratona dell’Antartide – che si corre a 20 gradi sotto zero, con vento contrario e luce fioca – costa 13.800 euro, quota che include trasporto e approvvigionamento. Correre l’Inca Trail, la maratona disputata sulle pendici del Machu Picchu, costa invece 2.200 euro. Sono queste le due maratone più costose tra le 33 selezionate, seguite dalla Big Five, la maratona che si svolge in una riserva naturale del Sud Africa, tra leoni, elefanti, rinoceronti e leopardi, la cui tassa di partecipazione è pari a 1.800 euro.

Share

LEGGI ANCHE

Corretta alimentazione ed attività fisica: la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale fornisce utili consigli ai genitori e si sofferma sul significato di attività fisica e sul perché rivesta un ruolo così importante per la sal

La ricchezza? E' sopravvalutata. Per essere felici basta fare sport.

Centro Move Different Piscine Vicenza

Piscine di Vicenza, sinteticamente PdV, ha recentemente inaugurato il suo nuovo centro medico e il centro Move Different di

Hotel Irvine

La prima edizione dell'Annual Business Convention & Expo organizzata da AFS, la statunitense Association of Fitness Studios di cui la rivista Il Nuovo Club è media partner esclusivo per l'Italia, si

Body Groove

La "Too Fat -Too Thin Syndrome", la sindrome in virtù della quale chi ne soffre si vede talmente grasso da dimagrire in modo eccessivo, e dunque non salutare, può e deve essere vinta.

Un italiano su 3 è ossessionato dallo sport

Ossessionati dalla perfezione del corpo, abituati alle diete ipocaloriche o dipendenti da integratori e anabolizzanti, oggi ben un italiano su 3 (28%) sembra essere ossessionato dallo sport. Secondo gli esperti questo avviene perché, soprattutto a livello diletta